Gruppo Meregalli - Notizie

News

Tutte le novità

19 Giugno 2015
NINO FRANCO E SIMONIT&SIRCH A GRAVE DI STECCA

 

NINO FRANCO  

Una famiglia impegnata nella produzione di vino dal 1919, condivide la propria filosofia di qualità da quattro generazioni: inizia col fondatore Antonio, poi con Nino, successivamente con Primo e sua moglie Annalisa,ed ora con Silvia, che rappresenta la quarta generazione. Primo è stato l’artefice della modernizzazione: puntando su un prodotto unico, che riteneva e ritiene essere la migliore espressione di questo territorio, ha rinnovato gli impianti, ripensato le tecniche e aggiornato l’immagine del marchio e delle etichette.Nel 1983, dalla precisa volontà di ritrovare il gusto del prosecco originario, è nato il Primo Franco che in pochi anni si affermerà in Italia e all’estero. All’inizio degli anni Novanta Primo Franco sperimenta nuove tecniche d’impianto e utilizza vecchi cloni di uva Glera: nasce così il Grave di Stecca, cuore dell’impresa che impegna tutta la famiglia.

 

 

Grave di Stecca è un vigneto unico nelle sue caratteristiche. Adagiato sulle pendici delle Prealpi, a pochi passi dal centro di Valdobbiadene, esposto a sud, interamente cintato da un muro ed in parte schermato da un ampio parco, gode di un particolare microclima.In queste particolarissime condizioni, l’uva glera – il vitigno utilizzato per produrre il Prosecco – si esprime con note da fuoriclasse, tali da portare Nino Franco alla scelta di non evidenziare la denominazione in etichetta, ma di dare risalto unicamente al nome del vigneto. Altro fattore di bellezza all’interno della proprietà è la settecentesca Villa Barberina, prestigioso relais che accoglie gli ospiti che desiderino godere dell’atmosfera rilassante di questo luogo. Per la coltivazione di Grave di Stecca recentemente la famiglia Franco ha scelto la consulenza di Simonit&Sirch Preparatori d’Uva , conosciuti come “i maestri di potatura delle vigne”. Il tutoraggio pratico per la potatura invernale, eseguita sotto la guida di Alessandro Zanutta di Simonit&Sirch, è iniziato a novembre ed è poi proseguito durante il periodo primaverile per la potatura verde. L’affiancamento di questi maestri proseguirà in tutte le fasi necessarie al vigneto, per aumentare sempre più la difesa naturale delle piante, in un luogo, il Grave di Stecca, dove la viticoltura sostenibile permette già un minor impatto sull’ambiente.

GRAVE DI STECCA BRUT

100% Glera* dal vigneto Grave di Stecca, Brut ottenuto con il metodo charmat.
Colore giallo paglierino brillante con bollicine fitte e dalla dolce mobilità; profumi di erbe aromatiche, fiori bianchi e frutta fresca. Molto secco, con una sensazione iniziale piacevolmente asciutta, che cresce poi con una setosità in cui si manifesta tutto l’aroma di frutta variegata. Ottimo come aperitivo, ma pensato per il tutto pasto. 

*“E’ celebre il vino istriano sino dai tempi antichi, e la storia ne porta il testimonio. Livio racconta che Giulia Augusta prolungò la sua vita oltre gli anni 82, non servendosi di altro vino che del “Pucino” (ora Proseco), di cui se ne raccoglievano poche anfore, e di cui non v’era alcun altro più atto alla medicina; …”
Pietro Stancovich, NUOVO METODO ECONOMICO PRATICO DI FARE IL VINO, 20 Luglio 1825

SIMONIT&SIRCH – PREPARATORI D’UVA

Sono conosciuti come i “Maestri di potatura delle vigne” e la loro consulenza è richiesta dalle principali aziende italiane e dalle grandi regioni del vino europee: si dedicano dal 2003 al recupero del mestiere del potatore con strumenti di formazione e tutoraggio ed oggi sono l’unico gruppo accreditato e strutturato a livello europeo nel settore della formazione del personale addetto alla potatura manuale dei vigneti. 

Insegnano il Metodo Simonit&Sirch e valorizzano il “saper fare in vigna”, attualizzandolo alla luce delle più moderne conoscenze in fatto di anatomia e fisiologia delle piante della vite. A creare il gruppo dei Preparatori d’Uva e a connotarli con una professionalità unica a livello internazionale, sono stati Marco Simonit e Pierpaolo Sirch, che hanno ripreso e innovato delle tecniche di potatura in uso in passato abbandonate/dimenticate dalla moderna viticoltura. “ Abbiamo messo a punto un metodo di potatura ramificata, che riduce l’impatto devastante che hanno i tagli sul sistema linfatico della pianta a causa del disseccamento interno che provocano – dice Marco Simonit – Il nostro Metodo può essere adattato a tutte le forme di allevamento della vite, perché le regole di un taglio corretto sono indipendenti dal sistema di allevamento.” 

In sintesi, il Metodo Simonit&Sirch si fonda su 4 regole base che possono essere applicate universalmente: permettere alla pianta di crescere con l’età, di occupare spazio col fusto e con i rami; garantire la continuità del flusso linfatico; eseguire tagli di piccole dimensioni sul legno giovane, poco invasivi; utilizzare la cosidetta tecnica “del legno di rispetto” per allontanare il disseccamento dal flusso principale della linfa.

 

Il Gruppo Meregalli

wines and spirits

Meregalli Wines

Il Gruppo Meregalli si occupa della distribuzione vini da ormai più di 150 anni, con la stessa forza, serietà e competenza di sempre.

Meregalli Spirits

La specialista degli spirits e della liquoristica, con una parte dedicata alle raffinate bollicine, con quasi 400 specialità in totale.