Gruppo Meregalli - Notizie

News

Tutte le novità

21 Gennaio 2016
TERRA DI LAVORO unico grande rosso per l’AZIENDA AGRICOLA GALARDI altro nuovo acquisto del GRUPPO MEREGALLI

L’avventura dell'Azienda Agricola Galardi, ha avuto inizio nel 1991 dall’idea dei proprietari delle due aziende agricole Fattoria di Vallemarina e Fontana Galardi di unire le tenute per produrre un vino, pensato, soprattutto inizialmente, per il consumo personale. Il successo della prima annata del 1994 e di quella del 1997, con il primo millesimo curato da Riccardo Cotarella, sono stati solo l’inizio dell’affermazione di una delle migliori eccellenze del nostro Paese. L’ impegno di trasformazione del vigneto e delle pratiche di cantina, assunto nel 1991 produce il suo primo frutto con la vendemmia del 1993. Il risultato ha prodotto un vino che nonostante la gioventù mostrava già al suo esordio tutte le potenzialità espressive di un gran vino. Il 1994 appunto segna la nascita definitiva del TERRA DI LAVORO.

 

La potenzialità del terreno vulcanico e la sapienza di Riccardo Cotarella, enologo di grande valore e particolarmente sensibile al recupero e alla valorizzazione dei vini del meridione, portarono alla nascita, del Terra di Lavoro, un prodotto che fu per tutti un’incredibile sorpresa. Si tratta di un vino fortemente territoriale, che nasce da due grandi vitigni autoctoni: Aglianico e Piedirosso, un tempo chiamato “Pere ‘e Palummo”. Le vigne sono situate a Sessa Aurunca, alle pendici dell’antico vulcano di Roccamonfina, a pochi chilometri dal golfo di Gaeta e coltivate su suoli vulcanici, fra i quattrocento e i cinquecento metri, godendo di un terroir meraviglioso, mitigato dall’influsso del mare. Ma è anche un vino che, grazie alla passione dei proprietari e al sapiente lavoro dell’enologo, ha saputo guardare ai grandi rossi di Bordeaux e farsi strada nel mondo. Le annate che vanno dal 1994 ad oggi hanno visto un crescendo costante nell’attenzione degli esperti e del pubblico. Ai primi appassionanti giudizi dei maggiori esperti americani, Robert Parker, Daniel Thomases, James Suckling e Stephen Tanzer, si sono aggiunti quelli dei più autorevoli critici internazionali. In ambito nazionale particolare soddisfazione hanno suscitato i lusinghieri riconoscimenti del Gambero Rossodell’Associazione Italiana Sommelier, de L'Espresso, di Alessandro Masnaghetti e di Luca Maroni. Fino a Luigi Veronelli che ha più volte classificato il Terra di Lavoro miglior vino italiano in assoluto.

 

 

 

L’Aglianico è un antico vitigno d’origine ellenica, probabilmente introdotto in Campania verso l’VIII secolo a.C. dai coloni greci provenienti dalla Tessaglia. Ipotesi confermata, oltre che dalle fonti storiche, dal suo stesso antico nome di Hellenico. Le uve danno vita a un vino di grande struttura, con una forte componente acida e tannini importanti. Per queste caratteristiche, l’Aglianico predilige un lungo invecchiamento, preferibilmente in legno, per smussare la sua irruenza e spigolosità giovanile. Anche il Piedirosso è un vitigno di antiche origini, coltivato in Campania da millenni. Pare discenda dalla Palombina Nera, conosciuta ai tempi di Plinio con il nome di Columbina.  

 

Il Terre di Lavoro ha un colore rosso rubino, con profumi intensi di more, ciliegie ed erbe della macchia mediterranea. Al palato è un vino di grande concentrazione e complessità, che fonde gli aromi di frutta rossa a note terziarie di liquirizia, tabacco e balsamiche. Elegante l’equilibrio di tannini, freschezza, mineralità e sapidità.

 

 

Il Gruppo Meregalli

wines and spirits

Meregalli Wines

Il Gruppo Meregalli si occupa della distribuzione vini da ormai più di 150 anni, con la stessa forza, serietà e competenza di sempre.

Meregalli Spirits

La specialista degli spirits e della liquoristica, con una parte dedicata alle raffinate bollicine, con quasi 400 specialità in totale.