Gruppo Meregalli - Notizie

News

Tutte le novità

21 Aprile 2016
Per festeggiare il nostro 160° il 100VINI torna all'Autodromo Nazionale Monza

Sono poche le aziende italiane che possono vantare 160 anni di vita. Ma sono ancora meno quelle che affondano le loro radici non solo nel tempo, ma anche nella storia.  

 

Tutto ebbe inizio nel 1856, quando Giovanni Meregalli  trasferì la sua Osteria con mescita da Vedano a Villasanta,  e lì cominciò a vendere vino. Oggi il quartier generale del Gruppo Meregalli sorge nel centro della città di Monza. Gli uffici e il museo Vinarte, ideato e creato dall’azienda, poggiano sulle vecchie fondamenta del Convento della Monaca di Monza.  Sì, proprio lei, la religiosa di manzoniana memoria.  

 

Di generazione in generazione l’azienda è cresciuta fino ad essere conosciuta un po’ ovunque, pur restando saldamente nelle mani della stessa famiglia che l’ha generata. «Il primo documento ufficiale che testimonia la nostra attività nel mondo dell’enologia è del 1856» spiega Marcello Meregalli, 38 anni, oggi, insieme al padre Giuseppe, alla guida dell’impresa. «Ma non possiamo escludere che l’attività sia cominciata parecchi anni prima».Ciò che è certo, è che quella piccola, antica osteria si è trasformata in un impero. Il primo ad imprimere un nuovo impulso fu Giuseppe, figlio di Giovanni.  Nel 1887 trasformò l’attività in fiaschetteria e diede avvio alla vendita all’ingrosso. Il mestiere allora era ben diverso dall’idea che abbiamo oggi. Era un’altra epoca, c’era solo vino sfuso che proveniva in gran parte dalle zone limitrofe, in particolare dall’Oltrepò Pavese, e veniva imbottigliato nelle damigiane e nei fiaschi. «Una volta diventati anche grossisti, mio bisnonno Giuseppe scelse di avvicinare gli affari di famiglia a Monza e questo fu un passo determinante per il destino della nostra impresa» prosegue Marcello.  

 

Ma è grazie a Isidoro, figlio di Giovanni , che l’azienda crebbe e compì il salto di qualità a cui era destinata.

 

L’Italia ormai era cosa fatta e la macchina del progresso si era messa in moto. Si aprirono nuove vie di comunicazione, migliorarono i mezzi di trasporto. I Meregalli superarono anche la tragedia della Prima Guerra mondiale e si trasformarono nel partner ideale di ristoranti e aziende che offrivano vino ai propri clienti e ai dipendenti. Il mercato di riferimento, comunque, era ancora prevalentemente locale e così fu fino al 1932. «In quell’anno mio nonno Isidoro raccolse il testimone da Giuseppe e operò una seconda importante svolta introducendo i primi vini di qualità e i primi liquori» racconta ancora Marcello. Non fu soltanto una grande intuizione, ma anche un gesto di coraggio. Il nostro era ancora un Paese povero, prevalentemente agricolo. Certo, non era tutta povera l’Italia di allora, ma erano davvero pochi quelli che intravedevano un mercato per i vini di qualità. L’aristocrazia enologica all’epoca era prerogativa dei francesi i cui prodotti erano universalmente considerati di qualità superiore. La media dei vini fatti da noi, invece, aveva un’immagine popolare: grandi quantità, prezzo basso. Tuttavia Isidoro andò alla ricerca delle etichette regionali più pregiate e delle grandi marche di liquori stranieri anticipando di qualche decennio i gusti e le tendenze.

 

Tutta la storia della nostra azienda si distingue per un atteggiamento pionieristico.

 

Gli anni Settanta e Ottanta segnarono una sorta di spartiacque fra il prima e il dopo, il listino Meregalli cresceva sempre di più. Da un lato i vini in tutte le sue tipologie e provenienze, dall’altro l’aristocrazia dei vini liquorosi e dei distillati di tutto il globo: dalle grappe ai cognac e armagnac, ai calvados, ai porto e sherry, alla vodka, mezcal e gin fino ai rum.  Fra le mura dell’ex convento monzese ora si avventuravano nomi noti dello spettacolo e della politica italiana, tutti quanti a caccia di vini, tutti ammaliati da bottiglie divenute simili a tesori preziosi. 

 

Alla fine degli anni Novanta, a Giuseppe si è affiancato il figlio Marcello, che si è lanciato in questa avventura con la stessa caparbietà e lo stesso coraggio che anni prima avevano dimostrato di possedere il padre, il nonno e tutti i suoi avi. La bandiera dell’azienda è restata immutata: ricerca della qualità. Il Gruppo Meregalli ha continuato a selezionare soltanto prodotti di assoluto prestigio. 

 

Il resto è storia recente. Nei nostri workbook si contano più di mille specialità in esclusiva dal mondo vino e spirits. Nel 1999 viene inaugurata la nuova sede di Lissone, che soddisfa l’esigenza di possedere un deposito più ampio, moderno e funzionale (con una cantina termo controllata che consente di stoccare i più grandi vini del mondo) e al tempo stesso di essere più rapidi nella preparazione degli ordini. A Biassono, invece, si trova la Vinoèarte, società interamente dedicata agli spirits, con oltre quattrocento prodotti. 

 

«In sostanza siamo noi a fare da cantina ai nostri clienti» spiega Marcello. 

 

La distribuzione resta il core business del Gruppo e per seguire al meglio il mercato nascono la Meregalli France e la Meregalli Suisse. Nel frattempo viene consolidato anche il canale ho.re.ca. Oggi si affidano a noi oltre diecimila clienti: le migliori enoteche e wine bar, i più noti ristoranti, i prestigiosi lounge bar, ma anche importanti catene alberghiere, raffinate gastronomie e pasticcerie che ricercano qualità, affidabilità e servizi eccellenti. Negli ultimi anni il Gruppo Meregalli  è diventato anche promotore di eventi e degustazioni, ormai appuntamento fisso per il nostro pubblico, che danno la possibilità agli “addetti al settore” di provare tutti (o quasi) i vini e gli spirits da noi distribuiti e incontrare anche i produttori  in prima persona.  Il più importante dei nostri numerosi eventi è il 100Vini® con un grande ritorno quest’anno, all’Autodromo Nazionale di Monza, proprio per celebrare il nostro 160°anniversario.

 

L’ immenso spazio allestito nelle sale adiacenti al famoso circuito monzese è di 1.900mq ed è diviso in: 1.200mq per l’immensa sala degustazione situata al primo piano del NEWBUILDING 1 sopra i paddock di F1, 700mq sono invece riservati alla sala Sponsor.

 

7 ore di degustazione dalle 11.00 alle 18.00
Oltre 300 prodotti tra vini e distillati con la presenza dei produttori in prima persona.
Più di 80 aziende presenti con i relativi produttori italiani, francesi e resto del mondo
4.000 le persone registrate all’entrata nelle scorse edizioni

 

Al nostro successo contribuiscono tutti gli anni anche importanti Sponsor che creano, al piano terra del NEWBUILDING 1, degli allestimenti di altissimo livello: classici, moderni, di design e sempre contemporanei ed eleganti, un gioco di materiali pregiati e di stili, di tecnologia e di avanguardia.

 

Gli sponsor presenti saranno:
 

AZNOM
RIMADESIO
VALVERDE
DEUS MOUT 
JAGUAR MONZA 
COMFORT ZONE 

SWAN GROUP
LIEBHERR 
GARDANI SALUMI 

 

Vi aspettiamo allora alla prossima edizione del nostro 100VINI che si terrà il 9 Maggio dalle 11.00 alle 19.00 c/o Autodromo Nazionale Monza - Via Vedano, 5 - Parco di Monza; per scoprire tutte le novità del “Mondo Meregalli”, per degustare i migliori vini sul mercato enologico italiano ed estero ma soprattutto per festeggiare con noi i nostri 160 anni di storia nel mondo del vino.

 

 

Ricordiamo che l'evento è dedicato ai professionisti del settore.
Accrediti: www.100vini.it

 

Il Gruppo Meregalli

wines and spirits

Meregalli Wines

Il Gruppo Meregalli si occupa della distribuzione vini da ormai più di 150 anni, con la stessa forza, serietà e competenza di sempre.

Meregalli Spirits

La specialista degli spirits e della liquoristica, con una parte dedicata alle raffinate bollicine, con quasi 400 specialità in totale.